Come vMall si conforma alla Direttiva sui rifiuti di apparecchiature elettriche e elettroniche (RAEE).

vMall sostiene il corretto riciclaggio, recupero e trattamento dei rifiuti associati all’elettronica.
Applica una rigida politica per assicurare che i prodotti e gli imballaggi siano conformi ai requisiti stabiliti dai governi dei paesi nei quali vMall opera. Questo include la conformità con la Direttiva RAEE e con la Direttiva RoHS dell’Unione Europea.

Direttiva sui rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE)

vMall ha preso i seguenti provvedimenti per conformarsi con questa direttiva:

Quando necessario, vMall segnalerà alle autorità nazionali, nel rispetto dei requisiti stabiliti dal Regno Unito e dall’UE, i prodotti vMall soggetti alla Direttiva RAEE.

vMall collaborerà con gli impianti di trattamento e con le agenzie governative per fornire informazioni che permettano il corretto trattamento dei RAEE.

vMall fornirà informazioni sui centri di riuso, di trattamento e sugli impianti di riciclaggio delle nuove apparecchiature elettriche ed elettroniche, come richiesto nel Regno Unito e negli Stati membri dell’UE e dalla direttiva RAEE. Per maggiori informazioni, contattare vMall via email all’indirizzo contactus@vmall.eu.

I RAEE vMall dovranno essere concepiti tenendo conto della necessità di gestire il loro riciclaggio, riuso e smaltimento.

I RAEE vMall dovranno essere etichettati o marchiati con il simbolo dei RAEE in conformità con la norma europea EN 50419.

La direttiva RAEE è stata attuata nell’UE e nel Regno Unito. La legislazione mira a far pagare i produttori per la raccolta, il trattamento e il recupero dei rifiuti delle apparecchiature elettriche.
La normativa prevede inoltre che i fornitori di queste apparecchiature, come i negozi o i rivenditori internet, debbano permettere ai consumatori di restituire senza spese i rifiuti di queste apparecchiature elettroniche.

Ogni anno la quantità di RAEE gettati aumenta di circa il 5% e rappresenta il flusso di rifiuti in più rapida crescita nel Regno Unito e nell’UE.

La maggior parte di questi rifiuti finisce nelle discariche, dove il piombo e le tossine che questo contiene possono contaminare le falde acquifere e il suolo. Questo può avere effetti nocivi sull’habitat naturale, sulla fauna selvatica e anche sulla salute umana.

Molti dispositivi elettrici, che di solito sono gettati, potrebbero essere riparati o riciclati. Il riciclaggio aiuta a preservare le risorse naturali limitate e riduce i rischi per l’ambiente e per la salute, che sono associati alla dispersione dei dispositivi elettrici nelle discariche.

I distributori dei nuovi dispositivi elettrici ed elettronici hanno un ruolo importante nella riduzione della quantità di RAEE destinati alle discariche. vMall deve, in virtù di queste normative, offrire ai clienti il ritiro gratuito dei loro RAEE quando acquistano un nuovo dispositivo elettrico o elettronico sul suo sito.
Per esempio, se un cliente acquista un nuovo telefono, vMall accetterà il suo vecchio telefono e se ne occuperà in modo opportuno per evitare che finisca in una discarica.
I clienti devono rispedire il loro RAEE entro 28 giorni dalla data di acquisto.
Per i prodotti acquistati sul sito vMall, sarà accettata la restituzione dei vecchi dispositivi presso il centro di distribuzione Data Select, 136 Edinburgh Avenue, Slough, Regno Unito, SL1 4SS entro 28 giorni. È necessario fornire la prova di acquisto del nuovo dispositivo.

Secondo la normativa sui RAEE, tutti i dispositivi elettronici devono essere marchiati con il simbolo che rappresenta un bidone della spazzatura sbarrato.
I dispositivi sono marchiati con questo simbolo per mostrare che sono stati prodotti dopo il 13 agosto 2005 e che devono essere smaltiti separatamente dai normali rifiuti domestici in modo da poter essere riciclati.

Informazione importante per i nuclei familiari (e simili):

Per RAEE dei nuclei familiari s’intendono i RAEE provenienti da nuclei familiari, ma anche da commerci, industrie e istituzioni e altre fonti che, per la natura e la quantità dei rifiuti, sono assimilabili a quelli di un nucleo familiare.
La presenza dell’etichetta o della marchiatura RAEE indica che i membri della famiglia e i loro ospiti sono responsabili del corretto smaltimento. I dispositivi marchiati non devono essere gettati come rifiuti domestici, devono essere messi da parte e portati in un punto di raccolta per lo smantellamento, il riciclaggio e/o il riutilizzo. In alcuni casi questi dispositivi possono essere riportati dove sono stati acquistati.
Il corretto smaltimento dei RAEE contribuirà a preservare le risorse naturali (attraverso il riutilizzo e il riciclaggio) e proteggerà l’ambiente e la salute degli esseri umani.
In alcuni casi possono essere applicate delle sanzioni da parte delle amministrazioni locali e degli Stati membri dell’UE, per il non corretto smaltimento dei RAEE.
Per maggiori informazioni sulle possibilità per smaltire i RAEE, è necessario contattare le autorità competenti della propria città oppure visitare il sito del Ministero dell’Ambiente al seguente indirizzo http://www.minambiente.it/

Commenti